fbpx
You are here
Home > Attualità > The Naked Triangle è il titolo dell’album di debutto della cantante indie romana LILITH

The Naked Triangle è il titolo dell’album di debutto della cantante indie romana LILITH

Reading Time: 3 minutes

L’Eterno Ritorno della Prima Donna (…comincia dall’Italia)…

Anticipato dal singolo Revealed, è in distribuzione su Spotify e sulle principali piattaforme digitali The Naked Triangle, EP di esordio della cantautrice indie LILITH.

Ispiratasi all’omonimo personaggio (che nella tradizione ebraica è la prima donna della Creazione e moglie di Adamo prima di Eva, simbolo del peccato, del sesso e del castigo eterno) LILITH sceglie di reinterpretare in chiave tribe due evergreen, quasi stia puntando un triangolo di luce nuda sul suo orizzonte musicale: Feeling Good della cantante nera Nina Simone e Love Buzz, già dei Nirvana.

Quest’accurata scelta dei brani dimostra l’attenzione con cui LILITH propone il proprio progetto, disseminato di elementi epici (a partire da una copertina che allude al triangolo pubico femminile, così stilizzato nelle rupi primitive di tutto il mondo) ma che poi risulta sempre godibilissimo.

E’ un mini – album dichiaratamente crossover, che la stessa LILITH definisce TRIP POP, di una musica cioè che miscela Pop, elettronica e sonorità tribali per dar vita a piccoli affreschi onirici.

A precedere le due celebrate cover è (in Revealed) la tormentata vicenda della Lilith mai raccontata nella Genesi ovvero della prima donna in rivolta, che non esita a ribellarsi al proprio Creatore ed al suo compagno Adamo, che la vorrebbero sottomessa e si trovano invece a fronteggiare un’orgogliosa fuggiasca destinata a divenire emblema di emancipazione femminile.

Un lavoro visionario, che ridisegna anche con tenerezza l’itinerario che ha portato la rossa soul singer dei primi concorsi canori, innamorata di Aretha Franklin, Beyoncé e Wardruna, a divenire la fiammeggiante cantautrice indipendente, dagli splendidi occhi acquamarina, di oggi.

Tutti i brani sono stati registrati presso il WIZ Studio di Roma, con gli arrangiamenti e la realizzazione in studio di Roberto “Wiz” Valle e la produzione artistica della crew Jlania Nation Team.

La clip di Revealed (annunciata per la fine di Luglio), è stata realizzata dal videomaker Matteo Iapichino.

Per la cantante romana un debutto sorprendente e per la sua ispiratrice, la temuta avversaria di Adamo, un iconico eterno ritorno fra di noi, sui sentieri del pop con vocazione internazionale.

LILITH IS BACK… Ora è una cantante indie ed ha una storia divina da raccontare!

LILITH (all’anagrafe Valentina Angelucci) nasce a Roma e nella sua città inizia molto presto una serie di esperienze formative, artistiche, professionali che spaziano tra recitazione, scrittura (lavorando come pubblicista su testate di local press, come autrice di testi per altri interpreti, pubblicando blogs di cinema con lo pseudonimo di AlmaRoja) e canto (in spettacoli live e contest canori a vari livelli). Nel 2011 si esibisce al Felt Music di Roma assieme ai Diet Pope e nello stesso anno si classifica al terzo posto al Ghiro Contest organizzato dall’etichetta indipendente Ghiro Records, con la quale l’anno successivo sfiora la partecipazione alla kermesse finale di Sanremo Giovani 2012, a fianco del gruppo pop degli AmnèsiaSempre nel 2012 risulta vincitrice con il brano Acquamarina Ferita, scritto per lei dall’autore e polistrumentista Fabio Fedra, del Premio della Critica nella rassegna Star of the Night. Parallelamente vanno ricordate le sue partecipazioni a spettacoli teatrali, come l’adattamento del classico Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll o il Notre Dame de Paris, messo in scena al Teatro Mongiovino di Roma.Nel 2014 continua la sua attività live e si classifica terza nel sempre prestigioso Cantagiro. Nel 2015 si aggiudica la vittoria al Cantamondo Festival, esibendosi al CrossRoads Live Club di Roma e partecipando poi a trasmissioni dedicate in svariate emittenti radio della propria regione, tra cui la romana Radio Manà Manà per la conduzione di Laura Buono e Noemi Serracini.

Assieme al compositore e produttore Luca Annessi collabora al singolo Nonostante Tutto della cantante Jada.

Con lo pseudonimo di IVY realizza il suo primo singolo da solista, Earthquake, con il musicista di formazione statunitense Gabriel Contè, a cui faranno seguito altre incisioni, tutte targate Ghiro Records, tra cui spicca una sua nuova interpretazione del sempiterno Whole Lotta Love dei suoi idoli Led Zeppelin. Nel 2017 dà vita ad una partnership con l’artista Sonia Q.Queen ed in questo periodo (dopo un’infanzia magnetizzata da un’inesauribile attrazione per tutto quello che è magico, naturale, stregonesco, fantasy) approfondisce molto i suoi interessi per temi di ricerca spirituale come il   Reiki,   lo         Sciamanesimo, l’antropologia del Sacro Femminile: in particolare comincia ad appassionarsi alla figura semi-sconosciuta (ma sempre molto combattuta dalla tradizione giudaico – cristiana più intransigente) di LILITH, la bellissima prima moglie di Adamo, scacciata dall’Eden per la sua indole ribelle ed importante espressione della lotta secolare per la parità uomo-donna. Con questi potenti input e assumendo il suo nuovo pseudonimo, quasi un alter ego sempre presente, LILITH (con un inedito status di cantante indie lontana dalle etichette discografiche nostrane) incide il singolo Revealed nell’estate 2019, contenuto anche nel recentissimo (Giugno 2020) primo EP The Naked Triangle. assieme a due brani di artisti che dell’assoluta indipendenza hanno fatto una bandiera: la Feeling Good della grande Nina Simone e Love Buzz, portata al successo dai Nirvana di Kurt Cobain.

LINK

Official Page Facebook “Lilith Revealed”

https://www.facebook.com/LILITHtheFIRSTWIFE/?modal=admin_todo_tour

Official Page Instagram “Lilith The Naked Triangle”

https://www.instagram.com/liliththenakedtriangle/

Print Friendly, PDF & Email
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: