fbpx
You are here
Home > Attualità > Seconda giornata di lavori per il 66° Taormina FilmFest

Seconda giornata di lavori per il 66° Taormina FilmFest

Reading Time: 4 minutes

Seconda giornata del 66° Taormina FilmFest – in sala e su MYmovies.it

Evento speciale il documentario ‘Io lo so chi siete’ di Alessandro Colizzi sulla storia dell’agente Antonino Agostino, alla presenza della famiglia, di Leoluca Orlando, Roberto Scarpinato, Sonia Alfano e tanti altri.

In Sala A del Palazzo dei Congressi, alle ore 19:00 un evento speciale, con la proiezione del documentario “IO LO SO CHI SIETE“, diretto da Alessandro Colizzi e scritto da Silvia Cossu. Una storia vera, dolorosa, che parte dal 5 agosto 1989, quando Antonino Agostino, agente di polizia della Questura di Palermo, è a Villagrazia di Carini con la giovane moglie incinta. Mentre entrano nella casa di famiglia per festeggiare il compleanno della sorella più piccola, due uomini in motocicletta li raggiungono e li crivellano di colpi. I genitori di Agostino, sentiti gli spari, corrono a soccorrerli ma non c’è più niente da fare. Nino muore tra le braccia del padre, la moglie Ida poco dopo. La stessa notte alcuni appartenenti alle forze dell’ordine entrano nell’abitazione dei coniugi uccisi e requisiscono degli appunti manoscritti che il poliziotto teneva nascosti in un armadio. Molti ritengono essere lui l’agente che, solo un mese prima, avrebbe contribuito a sventare l’attentato all’Addaura. Ai funerali del poliziotto e della moglie sono presenti anche Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e Falcone confida a un amico: «A quel ragazzo devo la vita». I mandanti e gli esecutori dell’omicidio Agostino sono tuttora ignoti e nessun processo si è celebrato. Carte scomparse, verbali d’interrogatorio mai più ritrovati, armadi svuotati, denunce insabbiate, ritardi, omissioni, depistaggi, e un’improbabile pista passionale seguita dagli inquirenti per mesi, caratterizzano una delle vicende più oscure dei misteri siciliani irrisolti. I genitori di Nino da quel tragico giorno si battono per avere giustizia. Vincenzo ha giurato sulla bara del figlio che non si sarebbe più tagliato la barba e i capelli finché non si fosse accertata la verità, e a dispetto dell’incrollabile muro di gomma che si è trovato di fronte in questi trent’anni, non si arrende, non abbandona la lotta e non si rassegna. Alla proiezione saranno presenti, oltre al regista, il padre di Antonino – Vincenzo Agostino – Flora e Nunzia Agostino, Leoluca Orlando, Roberto Scarpinato, Sonia Alfano, Piero Campagna, Angela Manca, Fabio Repici, Ivan D’Anna e Giuseppe Antoci.

A seguire, alle ore 21:30 il lungometraggio canadese in concorso “LES NOTRES – OUR OWN“, di Jeanne Leblanc. Di fronte alle prove e agli ostacoli della vita, la comunità di Sainte Adeline è sempre rimasta unita. Ma dovrà affrontare lo shock di una situazione che metterà gli abitanti di fronte alle proprie contraddizioni. Al centro dello scandalo, la ragazza madre Magalie, Manuel, il figlio adottivo dell’emblematico sindaco del villaggio e Isabelle e Chantale, madri protettive ma testimoni indifesi di un dramma annunciato.

La programmazione online su Mymovies.it ha inizio alle ore 14:00 con “THE DIARY OF DIANA B.“, diretto da Dana Budisavljević, la storia, raccontata con la forma della docu-fiction, della casalinga austriaca Diana Budisavljevic, che, profondamente turbata dalla persecuzione degli ortodossi serbi nella Croazia occupata dai nazisti, intraprende una pericolosa missione salvando più di 10mila bambini dai famigerati campi gestiti dagli Ustascia di Ante Pavelic. Il film, scritto dalla regista con Jelena Paljan, basato sul diario originale di Diana, è una coproduzione croato-serbo-slovena.

Alle ore 15:30, per la sezione Indieuropea, il film ucraino “THE FORGOTTEN“, diretto da Daria Onyshchenko, è la storia dell’insegnante Nina nel Donbass, la parte orientale dell’Ucraina, che non può lasciare la città a causa dell’occupazione dei separatisti. Andrii è uno studente rimasto orfano all’indomani dello scoppio della guerra. Le loro vite si incrociano quando Nina vede la polizia arrestare il giovane. La donna sa di dover intervenire per aiutarlo. Vivono ormai in un mondo costruito sulle ingiustizie e sulle bugie, e per Andrii potrebbe prospettarsi un lungo periodo in galera.

Alle ore 17:30 la proiezione in streaming del lungometraggio irlandese “ARRACHT“, scritto e diretto da Tom Sullivan e ambientato in Irlanda nel 1845. Colmán Sharkey è un contadino e pescatore, ha sempre avuto un buon rapporto col potente proprietario delle terre in cui abita, ma quando le tasse aumentano e la carestia prende il sopravvento, non può far fede ai pagamenti. L’incontro col proprietario sfocerà in tragedia e Colman si ritroverà in fuga, perseguitato per crimini che non ha commesso.

Alle ore 19:00 l’italiano “VERSO LA NOTTE“, scritto e diretto da Vincenzo Lauria, che racconta la storia di Maryam, una ragazza iraniana di 25 anni che vive a Roma e sta realizzando un documentario su Anna, una donna di 40 anni che vive per strada. Il produttore del documentario le presenta Hesam, un ragazzo di 27 anni, anche lui iraniano, e i due iniziano a lavorare insieme. Si innamorano e lui va a vivere nel piccolo monolocale di lei…

In chiusura, alle ore 21:30, la replica, in streaming, di “LES NOTRES – OUR OWN“.

Radio Monte Carlo è radio ufficiale della manifestazione. Tra i media partner dell’evento anche Eurovision, Società Editrice Sud (Giornale di Sicilia/Gazzetta del Sud), La Sicilia Multimedia e Mymovies.it. Hotel Metropole Taormina è l’Hotel ufficiale della manifestazione.

Per maggiori informazioni e acquisto biglietti
www.taorminafilmfest.it

Print Friendly, PDF & Email
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: