fbpx
You are here
Home > Attualità > MIA 2020: torna il Mercato Internazionale Audiovisivo, più di 100 nuovi titoli presentati e 137 proiezioni in 5 giorni

MIA 2020: torna il Mercato Internazionale Audiovisivo, più di 100 nuovi titoli presentati e 137 proiezioni in 5 giorni

Reading Time: 12 minutes

Fino al 18 ottobre 2020, evento fondamentale dell’intero sistema cine-audiovisivo italiano per incrementare l’esportazione di prodotto, le co-produzioni e le relazioni di business a livello internazionale, torna il MIA – MERCATO INTERNAZIONALE AUDIOVISIVO. L’attività on-site in un ambiente protetto e Covid proof, grazie a protocolli che consentiranno la piena partecipazione nazionale e internazionale a tutti gli appuntamenti, sarà ulteriormente potenziata e integrata dall’attività online, grazie al MIA DIGITAL. Una piattaforma online chiara e di facile navigazione, che consentirà a tutti gli operatori l’accesso esclusivo e in diretta live, la fruizione digitale di tutte le attività e di tutti i servizi del Mercato e la possibilità di accedere ad un vasto catalogo di contenuti multimediali inediti.

L’edizione di quest’anno conta 1.400 partecipanti da 41 paesi: di questi 600 sono operatori internazionali, di cui 300 only digital. Almeno l’80% degli operatori italiani registrati parteciperà fisicamente all’evento.

Sergio Castellitto, Alessandro D’Alatri, Edoardo De Angelis, Riccardo Donna, Paolo Genovese, Marco Giallini, Lino Guanciale, Edoardo Leo, Gabriele Mainetti, Edoardo Pesce, Alessandro Preziosi, Matteo Rovere e Paolo Taviani: sono solo alcuni dei prestigiosi ospiti dell’edizione 2020, una “cinque giorni” ricca di appuntamenti in cui il MIA presenterà oltre 123 nuovi contenuti (in sviluppo e in produzione) nei Pitching Forum e Content Showcase, per un valore complessivo di circa 450 milioni di euro.

A questi dati si aggiunge un fitto calendario di screening e proiezioni, 137 di cui 72 on-site al Cinema Quattro Fontane e 65 sulla piattaforma MIA Digital.

In ossequio all’ottimo lavoro delle donne nel comparto audiovisivo e della tematica sempre più importante dell’inclusività e della valorizzazione del lavoro femminile, gran parte della selezione complessiva rappresenta il talento femminile e vede la partecipazione di registe donne.

Il MIA nasce dalla consolidata joint venture e dall’impegno congiunto tra ANICA e APA, con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con l’ICEAgenzia per la promozione all’estero e l’Internazionalizzazione delle imprese italiane e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, che accompagnano la manifestazione sin dal primo anno. Tra i partner anche il Programma Europa Creativa – MEDIA, il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Lazio.

Confermano la collaborazione anche Unicredit; Apulia Film Commission; Fondazione Cinema per Roma; Eurimages; per questa edizione, MIA si avvale ancora una volta del contributo del Comitato Editoriale – un tavolo di ragionamento, aperto a tutte le associazioni di categoria: Associazioni Audiovisive Italiane – 100autori, AGICI, ANICA, APA, Cartoon it, CNA, Italian Film Commission, Doc/it, LARA, UNEFA.

Il posizionamento e la credibilità del MIA e della sua squadra si dimostra anche nelle numerose partnership illustri, nazionali e internazionali, tra cui Sundance Institute, Hot Docs, Content London, Europa Distribution, EAVE, European Producers Club, Göteborg Film Festival – TV Drama Vision, TV France International, Unifrance, GZ Doc di Guangzhou, HAF Hong Kong Finance Market, Video Game Lab.

La sesta edizione del MIA si terrà dal 14 al 18 ottobre 2020, nella cornice dei palazzi storici del centro di Roma: Palazzo Barberini, la sede principale, è stata ulteriormente implementata e completamente attrezzata per ospitare spazi di incontro, stand brandizzati, sale per i meeting di coproduzione in totale sicurezza e nel rispetto dei principi di sostenibilità ambientale, economica e sociale. MIA infatti è uno dei pochissimi eventi audiovisivi in Europa che, già dalla precedente edizione, può fregiarsi della Certificazione ISO 20121.

CONTENT SHOWCASE

Appuntamenti fondamentali e attesissimi sono gli eventi speciali dedicati alle anticipazioni sul prodotto italiano, che verrà lanciato sul mercato dal 2020.

Tra gli appuntamenti più attesi nella proposta di MIA|Film, curata da Francesca Palleschi, torna l’iconico WHAT’S NEXT ITALY, il programma work-in-progress dedicato alla scoperta dei film italiani nuovissimi, presentati dai registi, produttori e distributori ai buyer internazionali accreditati. La selezione 2020 rispecchia il panorama variegato ed eclettico della capacità produttiva del cinema italiano attuale e punta a un’offerta sfaccettata e mai scontata, spaziando dalla commedia romantica, alla rivisitazione del film di Natale, del thriller e dell’horror, a spettacolari film in costume. Paolo Taviani torna dietro la macchina da presa con LEONORA ADDIO, il primo film senza il fratello Vittorio, mancato nel 2018. Ispirato nel titolo all’omonima novella di Pirandello, il film intreccia la storia dei tre surreali funerali di Pirandello con le vicende raccontate nel suo ultimo romanzo, Il Chiodo, sull’omicidio a Brooklyn di un giovane immigrato siciliano. Il tema della radicalizzazione islamica è invece al centro di BROTHERHOOD, secondo lungometraggio del premiato documentarista Francesco Montagner, il ritratto intimo di tre fratelli adolescenti che affrontano la condanna per terrorismo del loro padre, un predicatore salafita.  Sceneggiatore, produttore e regista, Emanuele Scaringi si conferma talento eclettico e originale della factory Fandango, con cui collabora da più di vent’anni. Per PANTAFA, il suo secondo lungometraggio dopo La profezia dell’armadillo, ispirato alla graphic novel di Zerocalcare, si cimenta con l’horror puro, ispirandosi alla leggenda della strega Pantafa. Dopo i successi televisivi, Stefano Lodovichi torna al cinema con La stanza, thriller psicologico ad alta tensione: una donna incontra un uomo sconosciuto che sembra sapere tutto della sua vita.  Sceneggiatore premiato dal pubblico e dalla critica, Edoardo Falcone firma IO SONO BABBO NATALE, una commedia natalizia con Marco Giallini nei panni di un ex galeotto e Gigi Proietti in quelli di un amabile signore che sostiene di essere Santa Claus. Sceneggiatore, attore e regista, al suo quinto lungometraggio, con LASCIARSI UN GIORNO A ROMA, Edoardo Leo dirige una commedia romantica, in co-produzione con la Spagna, su come sia complicato lasciarsi dopo tanti anni di convivenza. Anche Paolo Genovese, a quattro anni dal successo mondiale di Perfetti Sconosciuti, torna a scandagliare la vita di coppia con SUPEREROI, una commedia amara sui ‘superpoteri’ necessari a preservare l’amore dal tempo che passa. Infine, come evento speciale, torna eccezionalmente a What’s Next Italy con degli estratti di grande impatto visivo, il film più atteso della nuova stagione, lo spettacolare FREAKS OUT di Gabriele Mainetti: un circo e la curiosa sorte di quattro protagonisti sconvolti dall’improvvisa scomparsa del loro padre putativo in una Roma dilaniata dalla Seconda guerra mondiale. What’s Next Italy è un evento aperto esclusivamente ai buyer internazionali, si terrà il 15 ottobre alle 17,30 ed è moderato da Nick Vivarelli (Variety). Interverranno: Edoardo Leo, Paolo Genovese, Gabriele Mainetti, Stefano Lodovichi, Edoardo Falcone e Francesco Montagner.

In aggiunta al già ricco programma italiano, MIA|Film, dopo il successo delle prime edizioni, presenta la selezione del C EU SOON, dedicata al nuovo talento europeo. Sette titoli (cinque opere prime e due opere seconde, produzioni e co-produzioni europee) contraddistinte dall’approccio originale e dalla potenza delle storie. Con ATOMIC HOPE, il regista e produttore irlandese Frankie Fenton (It’s not yet dark, Sundance Film Festival 2017) racconta il movimento ambientalista da un insolito e controverso punto di vista: quello di chi vorrebbe combattere il cambiamento climatico con l’energia atomica e le centrali nucleari, tema al centro di un dibattito accesissimo e conflittuale. DARK HEART OF THE FOREST (Le coeur noir des forêts) è il primo lungometraggio del belga Serge Mirzabekiantz, che si era già fatto notare con il corto The Birds’ Blessing, selezionato in diversi festival internazionali. Produce la belga Hélicotronc in co-produzione con la francese Sacrebleu Productions. Dalla Georgia arriva Kote Kalandadze, regista, sceneggiatore, produttore e musicista alla sua opera prima con THE DRUMMER (Drameri). THE PENULTIMATE (Den Næstsidste) del danese Jonas Kærup Hjort è la storia di un anonimo ispettore dell’acqua che, durante una misurazione di routine in un condominio, resta intrappolato suo malgrado in una tela di ostacoli ed eventi dal sapore kafkiano. Il film, già selezionato in fase progettuale a MIA Film Coproduction Market nel 2018, segna l’esordio al lungometraggio del regista, che si era già fatto notare con il corto In A Month, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti. In Sea of Time (Zee van tijd), un terribile incidente durante un viaggio in barca a vela segna la vita di due giovani innamorati. Theu Boermans, premiato attore e regista noto soprattutto per il musical di grande successo Soldier of Orange, torna al cinema con una storia sulle seconde possibilità. Gli ucraini Khachatur Vasilian e Olexandr Bykov dirigono insieme l’opera prima SLIGHTLY OPEN DOORS. Ci porta in Ucraina anche STEPNE, film d’esordio di Maryna Vroda, premiata a Cannes nel 2011 con il corto Cross-country. I sette titoli sono stati selezionati da una giuria internazionale composta da Ana David, (film programmer), Bobby Allen (Senior Vice President a MUBI) e Alexis Hofmann (Head of Acquisitions a Bac Films). I finalisti saranno presentati a un pubblico di distributori, sales agent e festival programmer il 16 ottobre alle 10,30 nella sala Arancera a Palazzo Barberini e al termine della sessione i buyer avranno la possibilità di votare il titolo più promettente della selezione.

Torna anche quest’anno, l’appuntamento glossy della sezione MIA|DRAMA, che presenta in anteprima assoluta uno showcase riservato agli addetti ai lavori, dei titoli più attesi della prossima stagione. La selezione di GREENLit 2020, curata da Gaia Tridente, Head of Drama Division del MIA, presenta una line-up di titoli che offre un mash-up di generei televisivi che si mescolano in un composito affresco del prodotto scripted, che ben delinea la capacità produttiva italiana e che conferma – ancora una volta – che la nostra industria audiovisiva ha raggiunto ormai un livello qualitativo altissimo, che porta il prodotto scripted nell’Olimpo del mercato globale.

Sette i titoli presentati, a partire dall’attesissima serie crime-period-supernatural IL COMMISSARIO RICCIARDI, una co-produzione Rai Fiction-Clemart diretta da Alessandro D’Alatri e scritta da Maurizio De Giovanni (anche autore della serie di romanzi da cui è tratta), Salvatore Basile, Viola Rispoli e Doriana Leondeff con Lino Guanciale nei panni di un commissario di polizia con un misterioso dono: vedere il fantasma delle persone che hanno perso la vita per morte violenta e ascoltarne le ultime parole; L’ALTRA TOSCA, prodotta da Endemol Shine Italy per Mediaset Italia, la prima serie italiana sul mondo dell’Opera, firmata da Michele Abatantuono e Carla Giuliano; CUORI, serie hospital-period, una co-produzione Rai Fiction-Aurora TV diretta da Riccardo Donna, con Pilar Fogliati, Matteo Martari e Daniele Pecci che interpretano un gruppo di medici coraggiosi, pionieri della cardiochirurgia italiana all’Ospedale Le Molinette di Torino negli anni ’60; la serie fantasy creata da Simona Ercolani I CAVALIERI DI CASTELCORVO, prodotta da Stand by me per The Walt Disney Company Italia che arriverà su Disney+ a novembre; CHRISTIAN, un supernatural-crime drama in 6 puntate, prodotto da Sky e Lucky Red, con il vincitore del David di Donatello Edoardo Pesce, diretto da Stefano Lodovichi, che firma il progetto anche come produttore creativo, e Roberto “Saku” Cinardi; l’attesissimo film per la televisione che riporterà sul piccolo schermo NATALE IN CASA CUPIELLO, diretto da Edoardo De Angelis, primo di una collezione di film per la TV tratti dalle commedie di De Filippo, per omaggiare il Maestro della drammaturgia italiana nell’anniversario dei 120 anni della sua nascita che ricorre proprio quest’anno. Il film è prodotto da Roberto Sessa (Picomedia) in collaborazione con Rai Fiction e ha per protagonisti Sergio Castellitto e Marina Confalone. Altro attesissimo titolo della stagione sarà la serie ROMULUS, sul mito fondativo di Roma, una produzione Sky, Cattleya e Groenlandia, creata da Matteo Rovere (Showrunner, regista e produttore). Firmano la regia con Rovere anche Michele Alhaique e Enrico Maria Artale. Protagonisti della serie sono Andrea Arcangeli, Francesco Di Napoli e Marianna Fontana.

L’appuntamento è per venerdì 16 Ottobre dalle 16 alle 18. Saranno presenti: Lino Guanciale (Il Commissario Ricciardi), Sergio Castellitto (Natale in Casa Cupiello), Alessandro D’Alatri (regista, Il Commissario Ricciardi)  Edoardo De Angelis (regista, Natale in Casa Cupiello), Matteo Rovere (Showrunner, regista e produttore, Romulus), Riccardo Donna (regista, Cuori), Stefano Lodovichi (Produttore creativo e co-regista, Christian) ; i produttori Riccardo Tozzi (Cattleya), Roberto Sessa (Picomedia), Gabriella Buontempo (Clemart), Benedetta Galbiati (Endemol Shine Italy), Giannandrea Pecorelli (Aurora TV), Simona Ercolani (Stand by me) e Andrea Occhipinti (Lucky Red). Per i broadcaster e piattaforme interverranno: Francesco Nardella (Vice Direttore, Rai Fiction), Ivan Carlei (Vice Direttore, Rai Fiction), Nils Hartmann (Senior Director Original Productions Sky Italia), Alessandro Saba (Director Original Production, The Walt Disney Company) e Daniele Cesarano (Head of Drama, Mediaset).

Per la sezione MIA|DOC, guidata da Marco Spagnoli, torna l’appuntamento con l’evento ITALIANS DOC IT BETTER, principale e unico showcase del documentario italiano, che quest’anno presenterà il meglio di una produzione variegata e sorprendentemente moderna. Tra i titoli presentati ai professionisti internazionali del settore ricordiamo: 1+1=3, il docufilm, diretto da Romano Montesarchio che racconta l’uomo e il professionista Paolo Ascierto e il suo lavoro portato avanti durante la pandemia; A BLACK JESUS diretto da Luca Lucchesi e prodotto dalla Road Movies di Wim Wenders; BEHIND LOCKED DOORS di Gianni Vukaj; BODY TO BODY di Maria Iovine; CLIMBING IRAN di Francesca Borghetti, incentrato sulla storia di Nasim Eshqi, alpinista e climber iraniana capace di aprire vie su roccia e unica donna professionista che pratica all’aperto in Iran; ENTIERRO di Maura Bergmann Morales, docufilm che racconta la storia vera della famosa artista cilena Carmengloria Morales attraverso la sua arte e la sua relazione con la musica; FORT APACHE di Ilaria Galanti e Simone Spampinato, che segue le vicende della compagnia teatrale Fort Apache, composta interamente da ex detenuti;  FORTETO di Simone Manetti, docu-serie dedicata alle vittime de “Il Forteto”; IL MIO CORPO di Michele Pennetta; ISOLA racconto della quarantena di Elisa Fuksas; LE MILLE VITE DI BUD SPENCER per la regia di Alessandro Capone; è proprio Giuseppe Pedersoli, figlio di Bud Spencer, a firmare la regia di THE TRUTH ABOUT LA DOLCE VITA; verranno mostrate le prime immagini di IO, UNA GIUDICE POPOLARE AL MAXI PROCESSO di Francesco Micciché; MOLECOLE, diretto da Andrea Segre, in cui la vicenda personale del regista si intreccia con il racconto di una Venezia metafisica svuotata dai turisti; NILDE IOTTI, IL TEMPO DELLE DONNE diretto da Peter Marcias, che vede protagonista Paola Cortellesi; ORWELL 2.0 – THE DARK SIDE OF THE PROGRESS di Sabina Bologna; OUR HOME di Matteo Parisini, che segue le vite e le aspirazioni di otto ragazze, testimoni esemplari di quel milione circa di giovani nati in altri paesi che hanno trovato la propria casa in Italia; lo stesso Parisi firma inoltre la regia di  THE ITALIAN JOURNALIST, documentario incentrato sulla vita e sulla carriera di Enzo Biagi; PAOLO CONTE. VIA CON ME (IT’S WONDERFUL) per la regia di Giorgio Verdelli; SISTERHOOD di Domiziana De Fulvio, la storia di tre squadre non professionistiche femminili di pallacanestro; STORIES FOR SANDRO di Giacomo Boeri; PAROLA D’ONORE di Sophia Luvarà, la storia vera di un giudice coraggioso che lotta contro la ‘ndrangheta allontanando i figli adolescenti dei boss dalle loro famiglie; IL CASO BRAIBANTI di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese; THE LAST MOVIE PAINTER di Walter Bencini, viaggio emozionante nel mondo di Renato Casaro, uno dei più importanti illustratori ancora viventi; LA LEGGE DEL TERREMOTO opera prima di Alessandro Preziosi; WHERE THE F**K IS MAX PAPESCHI? di Jacopo Rondinelli. L’appuntamento è per sabato 17 ottobre, dalle 17.30 a Palazzo Barberini. Tra i numerosi ospiti presenti interverranno: l’oncologo Paolo Ascierto, l’attore e regista Alessandro Preziosi, i registi Elisa Fuksas e Francesco Micciché.

MATCHMAKING

Sono quasi 30.000 gli incontri B2B previsti, online e onsite, durante la sesta edizione del MIA. Confermate, inoltre, le presenze di importanti gruppi e società internazionali, tra cui, a titolo solo esemplificativo e non esaustivo, Amazon Studios, AMC Networks, ARTE France, BAC Films, Bron Studios, Buendia Estudios, Charades, Celsius Entertainment, Creative Artists Agency, Curzon Artificial Eye, Elle Driver, Epix, France Télévision, Fremantle, Itv Studios, Liosngate, Media Res, Memento International, Mgm, Mubi, Netflix, Pathé, Playtime, Pulse Films, Pyramide, Skybound Ent., Starz, Studiocanal, The Match Factory, Trustnordisk, Viacomcbc, Wild Sheep Content, Zdf.

TALKS

Importanti occasioni di incontro, discussione e ragionamento sono 57 gli eventi frontali on-site e in streaming, tra panel, tavole rotonde e talks, che vedranno i protagonisti dell’industria globale confrontarsi sulle nuove sfide del mercato.

MIA|Film presenta Protecting the Independent Film Business: what prospects for the indie film scene?, un inedito duetto, in cui due leader della scena cinematografica indipendente come Thomas Benski (CEO, Pulse Films, UK) e Roeg Sutherland (Head of Media Finance, Creative Artists Agency, USA) si confronteranno su come dare spazio a una nuova generazione di film makers in un ecosistema in continua evoluzione. In Developing Original Films for Local Audiences with the Streaming Services, quattro pionieristici produttori italiani, insieme a Teresa Moneo, Director of International Original Film di Netflix per Spagna e Italia, condivideranno, invece, le proprie esperienze e best practice su cosa significa sviluppare film originali per le piattaforme streaming, l’impatto sullo storytelling, la riformulazione dei modelli di business e dei processi creativi. Interverranno: Carlotta Calori (Indigo Film); Stefano Massenzi (Lucky Red); Lorenzo Mieli (The Apartment); Teresa Moneo (Netflix); Matteo Rovere (Groenlandia). Modera Nick Vivarelli (Variety). Durante la tavola rotonda Future-proofing Europe: what is ahead for AV industries? In collaboration with Creative Europe Desk Italy MEDIA verrà affrontato, nel contesto della crisi senza precedenti innescata dallo scoppio della pandemia, l’approccio della Commissione europea nel ridisegnare il futuro panorama di incentivi e misure di ripresa per garantire la competitività di un settore chiave e incoraggiare il rinnovamento e il rafforzamento dell’ecosistema audiovisivo. Interverranno: Giuseppe Abbamonte (Direttore – Media Policy European Commission – DG for Communications Networks, Content and Technology), Nicola Borrelli (Direttore Generale, DG Cinema e Audiovisivo – MiBACT), Giancarlo Leone (Presidente di APA, Associazione Produttori Audiovisivi), Francesco Rutelli (Presidente di Anica – Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive).

Con Everything You Always Wanted To Know About Distribution But Were Afraid To Ask: The Survival Kit To Keep Bringing Films To Audiences In Time Of Crisis, organizzato in collaborazione con Europa Distribution, quattro distributori europei si confrontano sulle soluzioni possibili per ridurre l’impatto della crisi e permettere ai distributori e ai loro partner di far arrivare al pubblico i loro film. Intervengono Margherita Chiti (Teodora Film), Oscar Eriksson (Folkets Bio), Huub Roelvink (Cherry Pickers), Ira Von Gienanth (ProKino).

Tra i principali appuntamenti del MIA|DRAMA 2020 l’incontro Multimillion-Dollar Pack. Big-Budget Investments Outside Us, che esplorerà i motivi che stanno spingendo le grandi piattaforme di streaming ad investire in contenuti dal budget colossale anche al di fuori dell’America. Forse il Covid-19 ha solo accelerato un processo già in atto? Anche i produttori si stanno aprendo a nuovi paesi, lavorando su produzioni multimilionarie di show non americani? Interverranno in questa sessione: Erik Barmack, CEO & Founder, Wild Sheep Content; Thomas Benski, CEO & Founder, Pulse Films; Vince Gerardis, CEO & Founder, Startling, Inc.; Superna Kalle, EVP International Digital Networks, Starz. Moderatore: Michael Gordon, TV Packaging Agent, Creative Artist Agency (CAA). Si rinnova inoltre l’appuntamento con l’Alleanza tra i tre grandi broadcaster pubblici dell’Europa continentale – RAI (Italia), FRANCE TÉLÉVISIONS (Francia) e ZDF (Germania) – per l’annuncio di inizio riprese e la presentazione del cast del mistery-drama Sopravvissuti.

MIA DRAMA in collaborazione con DiversifyTV ospita, inoltre, un evento virtuale di grande attualità con professionisti del mercato seriale. Durante The Black Experience: Creating Community And Diversity In The Scripted Industry produttori, talenti, e personaggi di spicco dell’audiovisivo affronteranno una potente conversazione sull’importanza dei “Contenuti Black” messa in evidenza dal movimento “Black Lives Matter.”

Si discuterà dei più recenti contenuti scripted legati alla “Black Experience,” per capire come la comunità internazionale ha risposto a questo messaggio. Un cambiamento sistemico richiederà tempo, ma possiamo fare qualcosa per velocizzarlo, e assicurarci che sia sostenibile?

Interverranno: Mo Abudu, CEO, EbonyLife MEDIA; Erik Barmack, CEO & Founder, Wild Sheep Content; Nicholle Kobi, Founder & Artist, Maison Nicholle Kobi; Erica Motley, Creative Partner, Impact X Capital Partners. Moderatore: Bunmi Akintonwa, Exectutive Producer, writer, distributor, diversity activist.

In collaborazione tra MIA DRAMA e DOC, il panel Amazon Studios in Conversation, Italian Scripted and Unscripted Originals costituisce la prima presentazione pubblica di Amazon, che riconferma il MIA quale luogo di riflessione dell’industria internazionale. I due responsabili della produzione di Originals italiani di Amazon Studios, Nicole Morganti e Davide Nardini discuteranno inoltre del posizionamento di Amazon Studios nel panorama nazionale e riveleranno le nuove opportunità di collaborazione con l’industria italiana.

Nel programma avranno grande risalto il Panel BIO DOC – le biografie tra cinema del reale e docufiction, reduce dal successo della precedente edizione e all’incontro dedicato a Rai Documentari con DUILIO GIAMMARIA, Direttore di Rai Documentari che al MIA DOC illustrerà per la prima volta agli ospiti italiani e stranieri presenti della sua direzione nel supporto e nello sviluppo di produzioni originali RAI e di coproduzioni internazionali. Tra gli ospiti dell’edizione 2020 anche Giovanni Minoli, neo Commissario straordinario della Calabria Film Commission che illustrerà per la prima volta le linee guida della sua presidenza, cogliendo l’occasione per una riflessione a trecentosessanta gradi legata al racconto della realtà tramite il cinema e la televisione. A questi importanti appuntamenti, si aggiunge il panel The Online Challenge: New Business In Production And Distribution Models For Digital Platforms, nell’ambito del quale RaiPlay e numerose altre piattaforme VOD si incontreranno al MIA per discutere ulteriori opportunità di sviluppo aziendale per i documentari e per l’industria in generale. Interverranno: Silvia Cibien (General delegate Eurovod), Maurizio Imbriale (Deputy director RaiPlay) Giorgio Tacchia (CEO CHILI), Jaume Ripoll (Co-founder, Editor-in-chief Filmin). In The Archives’ Challenge Between Coproductions And Innovation, invece, Maria Pia Ammirati, Presidente dell’Istituto Luce – Cinecittà discuterà dell’importanza del patrimonio archivistico per le moderne produzioni.

Rai e Variety sono media partner ufficiali del MIA MARKET 2020.

Sito ufficiale: www.miamarket.it

Print Friendly, PDF & Email
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: