fbpx
You are here
Home > Attualità > ELISA raccoglie 230K per la Crew. Ne scrive la stampa internazionale

ELISA raccoglie 230K per la Crew. Ne scrive la stampa internazionale

Reading Time: 2 minutes

@elisatoffoli

L’importante trade londinese IQ si occupa del suo live “pro-crew”

L’artista italiana Elisa ha raccolto 230.000 euro da un tour di otto date, organizzato a sostegno della sua band e della sua troupe”, inizia così l’articolo di IQ, l’importante trade londinese di settore che, citando chiaramente i numeri, ha sottolineato l’importante iniziativa di Elisa, tornata sul palco unicamente per sostenere la sua crew, rinunciando totalmente al suo compenso.

Dati reali ed importanti che hanno dato respiro ai suoi musicisti. “La corsa è iniziata a settembre – prosegue l’articolo – e comprendeva otto date nelle piazze italiane che andavano da 957 a 1.988 posti. Il tour ha venduto un totale di 11.565 biglietti (€ 34,50– € 69) e, al netto dei costi di produzione, ha raccolto € 190.000 da distribuire alla band e alla troupe di Elisa e € 40.000 destinati ad un fondo per sostenere altre crew. Elisa, il suo management e la sua agenzia italiana, Friends and Partners, hanno deciso di rinunciare ai loro compensi per pagare crew e musicisti il doppio”.

“Alcuni membri del mio gruppo –  ha affermato Elisa nel pezzo -, tecnici e musicisti, sono con me da quando ho fondato la mia band, circa 23 anni fa; sono come la mia famiglia e si sarebbero trovati in grave difficoltà se non avessi preso questa decisione. Questo è il momento in cui dobbiamo fare qualcosa e non aspettare che lo faccia qualcun altro”. Giulio Koelliker, il direttore di produzione di Elisa, intervistato le ha fatto eco “Lavoro con Elisa da 19 anni. Questo tour è stato uno dei più emozionanti per le circostanze eccezionali dovute al Covid, ma anche per la generosità di Elisa. Ci ha restituito quello che ci mancava di più in tutti quei mesi terribili: la gioia di lavorare”.

IQ è una rivista di settore e punto di riferimento per l’industria internazionale di musica dal vivo, con distribuzione in oltre 60 paesi del mondo. Il suoi lettori sono composti dai professionisti del settore, tra cui organizzatori di concerti, agenti di booking, operatori dei live. I suoi articoli sono stati citati anche da Forbes, da Pollstar e dal il sindaco di Londra. IQ Magazine è stata fondata alla fine del 2004 come rivista della International Live Music Conference (ILMC), il principale raduno annuale di professionisti che lavorano nella musica dal vivo e nell’intrattenimento. ILMC ha avuto inizio nel 1989 e circa 1.800 persone hanno partecipato alla conferenza più recente, ILMC 31, al Royal Garden Hotel di Londra nel marzo 2019.

Print Friendly, PDF & Email
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: