fbpx
You are here
Home > Attualità > Bergamo omaggio di Lenny Zakatek (The Alan Parsons Project) e di altri musicisti rock

Bergamo omaggio di Lenny Zakatek (The Alan Parsons Project) e di altri musicisti rock

Reading Time: 3 minutes

Da venerdì 10 luglio sarà visibile sulla pagina Facebook di Fondazione Teatro Donizetti il video dedicato alla città di Bergamo da un gruppo di musicisti rock capitanati dal vocalist britannico Lenny Zakatek (già componente dell’Alan Parsons Project) e dal bergamasco Massimo Numa.

Attorno alle note di “Don’t Answer Me”, canzone tra le più famose dell’Alan Parsons Project, si sono eccezionalmente riuniti – oltre agli stessi Lenny Zakatek e Massimo Numa e a un altro rocker bergamasco, Paolo Filippi -, Bonnie Tyler, veterana di mille battaglie musicali con la sua inconfondibile voce graffiante, George McCrae, assurto a notorietà nella metà degli Settanta con l’hit “Rock Your Baby”, il batterista Stuart Elliott (sideman di Lucio Battisti, Kate Bush, Paul McCartney, Al Stewart, Ringo Starr, Sting), il tastierista e sassofonista Richard Cottle (Peter Frampton, Wham!, Rod Stewart, Eric Clapton, Tina Turner, Celine Dion), il bassista Laurence Cottle (Al Jarreau, Black Sabbath, Ian Gillan, Van Morrison, Gary Moore, Mike Oldfield), il chitarrista Geoff Whitehorn (Procol Harum, The Who, Paul McCartney, Billy Ocean) e nelle vesti di backing vocalists Neil Lockwood (Electric Light Orchestra Part 2, Mick  Fleetwood, Alan Parsons), Steve Jeffries (Elton John, Charles Aznavour, Randy Crawford), Ross Ewart (Emeli Sande, Pixie Lott, John Newman, Tricky, Rationale, Frank Mccomb, Paul Young) e Ed Hogston (Latin Quarter, Lenny Zakatek, Kelvin Jones).

Il video è destinato a sostenere la raccolta fondi indetta da Comune di Bergamo – Fondo di Mutuo Soccorso della Città di Bergamo (http://bergamoaiuta.it/dona/).

«Da marzo in avanti, a seguito dell’interruzione delle nostre attività di spettacolo a causa dell’emergenza Covid 19, la Fondazione Teatro Donizetti ha attivato diverse iniziative in streaming, attraverso la Stagione di Prosa e Altri Percorsi e i festival Donizetti Opera e Bergamo Jazz, con in prima linea i rispettivi Direttori Artistici, Maria Grazia Panigada, Francesco Micheli e Maria Pia De Vito», dichiara Giorgio Berta, Presidente della Fondazione Teatro Donizetti, «E ci ha fatto molto piacere ricevere anche testimonianze di solidarietà da protagonisti della canzone d’autore italiana, come Sergio Cammariere, Eugenio Finardi e Mario Biondi, e nordamericana, Elliott Murphy, Thom Chacon e Bocephus King. A tutti loro va il mio personale ringraziamento. E un ringraziamento speciale va a Massimo Numa che è riuscito nell’impresa di riunire per una iniziativa di solidarietà tanti artisti di valore internazionale».

«Il mio amore per Bergamo è nato quando ho incontrato per la prima volta Massimo Numa e Paolo Filippi: circa tre anni fa sono venuti a casa mia a Purley, nel sud di Londra, per propormi di cantare con loro», racconta Lenny Zakatek, «Massimo mi disse che non avevano soldi per pagarmi, ma che poteva mettermi a disposizione un grande studio nella bellissima città di Bergamo; il mio cuore mi disse che erano bravi ragazzi e quindi mi fidai del mio istinto. Quando sono arrivato a Bergamo non sono rimasto deluso: Città Alta è spettacolare! Mi sono innamorato della città e delle persone quasi immediatamente. Bergamo mi è sembrata la mia seconda casa quando sono stato invitato a giocare a tennis, uno dei miei grandi amori, al Bergamo Tennis Club, con Marco Pesenti. I miei due spettacoli al Lazzaretto e al Teatro Creberg, con Skeye e l’Orchestra Gavazzeni, rimarranno come uno dei periodi più memorabili della mia vita. L’amore e il calore dei bergamaschi sono stati eccezionali. Ero così orgoglioso che la mia famiglia fosse lì per vedere lo spettacolo e la reazione del pubblico. Oggi, ho molti amici a Bergamo e li considero la mia famiglia allargata: quando Covid 19 ha colpito la città, ho sentito che avrei dovuto fare qualcosa. Ho quindi chiamato tutti i miei amici musicisti di tutto il mondo per chiedere se mi avrebbero aiutato a realizzare questo video musicale per supportare una città e persone a me care. Bergamo è nei nostri cuori».

«Non appena Covid 19 ha colpito Bergamo, Lenny mi ha chiamato per sapere cosa stava succedendo e mi ha offerto il suo supporto in caso di necessità. Poi ho avuto un colloquio con il Presidente della Fondazione Donizetti Giorgio Berta, che mi ha invitato a pianificare qualcosa per Bergamo … e dopo un incontro web tra me, Giorgio e Lenny, l’idea di questo video è nata», afferma Massimo Numa, «Sotto la spinta della mia amicizia personale e della collaborazione professionale con Lenny, ho coinvolto subito Paolo Filippi. Abbiamo intitolato questo progetto “Bergamo nei nostri cuori”: purtroppo siamo stati tutti testimoni di un evento drammatico e devastante che ci ha spezzato il cuore e abbiamo sentito la necessità e la responsabilità di rendere partecipi del nostro progetto una comunità molto più grande. Una comunità di artisti che condivide il nostro amore per una città così duramente colpita dall’emergenza Coronavirus. La musica serve anche a questo».

Print Friendly, PDF & Email
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: